semi white widow

Se stai coltivando la tua cannabis, potresti essere consapevole del fatto che le piante potrebbero essere infestate da diversi tipi di parassiti. Uno di loro sono gli afidi. Il tipo più comune di afidi trovato sulla cannabis è l’afide femminile, chiamato carotentrophytes. Hanno corpi lunghi e magri e un colore verde scuro e brunastro. Questi insetti si attaccano alle superfici fogliari inferiori della pianta, nutrendosi dei nutrienti che si accumulano sulla corteccia interna e vengono poi assorbiti nel loro esoscheletro dove rilasciano enzimi per aiutarli ad abbattere il materiale vegetale.

Esistono altri tipi di afidi come la mosca bianca, che ha una forma del corpo simile a una mosca. Tuttavia, il maschio differisce principalmente da una mosca perché ha le ali. Questo tipo di mosca bianca può danneggiare una pianta di marijuana distruggendo la giovane crescita e quindi riducendo la capacità della pianta di produrre resina. Le larve dell’afide si nutriranno quindi delle foglie della pianta, diventando alla fine la mosca bianca adulta che conosciamo come la mosca bianca. È importante notare che sebbene questi due parassiti abbiano un aspetto simile, ci sono sottili differenze tra loro che rendono più difficile identificarli.

Un altro tipo di afide comune che può infestare le piante di cannabis è la mosca terrestre. L’aspetto di una mosca terrestre è molto simile a una formica carpentiere, come viene chiamata negli Stati Uniti. Tuttavia, ci sono alcune differenze evidenti tra i due e sono in grado di infestare le piante molto più in profondità delle formiche carpentiere. La differenza tra i due è che la mosca terrestre inietta effettivamente la saliva nel terreno per allentare il terreno per il loro movimento. È così che può sopravvivere in un terreno umido senza doversi spostare, a differenza del cugino, l’afide.

Molte persone non hanno familiarità con il termine “controllo biologico” perché è spesso associato a società di disinfestazione professionali. Tuttavia, il controllo biologico può essere eseguito da chiunque abbia anche una conoscenza rudimentale del giardinaggio. I metodi utilizzati da questi parassiti sono simili a quelli utilizzati da alcuni insetti, come vespe e mosche, ma sono molto più efficaci perché affrontano direttamente il problema. Se sospetti di essere stato attaccato da uno di questi due gruppi di parassiti, è importante contattare un esperto in grado di eseguire un controllo biologico efficace.

Uno degli afidi più insoliti è il ragno rosso. Sebbene si tratti di un parassita naturale che si trova in tutto il Nord America, è stato particolarmente distruttivo per le fattorie di cannabis. Il ragno rosso è molto piccolo, circa un terzo delle dimensioni di un normale insetto di seta. Questa è una risorsa preziosa per avere una coltura indoor perché rende più facile per le aziende di controllo biologico raggiungere l’impianto mentre sradicano i parassiti senza toccare direttamente la pianta. Sfortunatamente, poiché il ragno rosso non lascia alcun residuo sulla pianta, non c’è nemmeno modo di sapere se c’è stato un danno diretto fatto dal parassita.

Se scopri che le tue colture indoor sono state infettate da un parassita noto, o se vuoi semplicemente cannabis light semi certificatissicurarti di non diventare una vittima, è importante comprendere i metodi di sterminio che vengono spesso utilizzati dagli specialisti del controllo dei parassiti. Spesso le aziende utilizzano esche di olio di neem, sapone per i piatti, vaselina o altre sostanze progettate per essere ingerite dagli insetti che stanno attaccando i tuoi raccolti. Questi non sono solo innaturali, ma spesso possono essere pericolosi per gli esseri umani sensibili alle punture di insetti. Ci sono pesticidi organici e non biologici che possono essere spruzzati nel tuo giardino per respingere gli insetti. Se scegli di utilizzare questi metodi, tuttavia, è essenziale consultare una società di disinfestazione autorizzata in modo da essere sicuro che i prodotti utilizzati non rappresentano un rischio per la tua famiglia.